notizie

La Brexit può favorire le imprese italiane con l'origine preferenziale

La Brexit può favorire le imprese italiane con l'origine preferenziale

Dopo lunghe trattative, è stato raggiunto lo scorso 24 dicembre l'accordo finale sulla Brexit tra Unione Europea e Regno Unito che prevede, tra le altre cose, l’esenzione da dazi in Gran Bretagna per i prodotti di origine preferenziale UE. Invece, l’Irlanda del Nord continua a seguire le norme dell'Unione Europea ai fini doganali e IVA, come tutti i paesi UE. 

L'origine UE potrebbe favorire le imprese italiane

Gli esportatori in grado di fornire prova dell’origine UE non solo manterranno le loro quote di mercato, ma potrebbero anche incrementarle. Chi non è in grado o non è attrezzato per certificare e documentare l’origine preferenziale subirà una perdita immediata di competitività, in quanto il compratore sarà assoggettato a dazi sulle merci importate. 

 

Cos’è l’origine preferenziale? 

  • L’origine non è la provenienza 
  • Il prodotto deve essere identificato con la corretta voce doganale 
  • L’origine deve essere determinata con riferimento alle regole specifiche in base alla voce doganale 
  • Le regole possono riguardare i processi di lavorazione e trasformazione, ma anche l’origine dei singoli componenti del prodotto 

Dobbiamo anche considerare che:

  • L’esportatore deve ben conoscere le regole e documentare accuratamente l’origine preferenziale. 
  • Una falsa dichiarazione d’origine ha conseguenze penali, in qualsiasi modo essa venga rilasciata.  
  • Il rilascio di dichiarazioni di origine preferenziale, implicano un audit di verifica da parte della Dogana

Chi detta le regole di origine? Come si fa a certificare l’origine UE in Gran Bretagna?  

Il portale di LIA per l'internazionalizzazione TradeCube offre servizi puntuali per aiutare le imprese italiane nella sfida dell'internazionalizzazione, ma anche utili informazioni di accesso libero per tutte le aziende.

Su questo tema:
Brexit e origine preferenziale: come restare competitivi?


Inoltre, è presente un'ampia sezione informativa dedicata alla Brexit nella quale è possibile reperire tutte le informazioni aggiornate.